Mi è venuta in mente Rossana Rossanda vedendo in Tv lo sciopero dei braccianti a Latina contro lo sfruttamento dei padroni – padrini ( definizione di un sindacalista Cisl, non di un anarco – comunista).

La ragazza del secolo scorso confermò l’ adesione di sempre al marxismo proprio negli ultimi mesi di vita.

Ma le sue ultime dichiarazioni non volevano essere un patetico amarcord di quando la sinistra stava con gli ultimi.

Anche se oggi dirsi ” marxisti” vuol dire essenzialmente, per l’anticomunismo reazionario diffuso, riferirsi all’esperienza storica del socialismo reale della plumbea Unione Sovietica e dei suoi satelliti, oppure fare riferimento a Pol – Pot e al fondamentalismo stalinista ( il “comunismo che ha sbagliato” secondo la Rossanda), oppure, ben che vada, riecheggiare ” il comunismo come male necessario” dei Pontefici.

Molti di noi, infatti,sono d’accordo con la compagna Rossanda che aggiungeva, per sottolineare la sua posizione, che il marxismo le aveva dato gli strumenti per capire il mondo,

Chi può negare, infatti, che la pars destruens del marxismo rimane semplicemente intoccabile ( come pensano anche giganti del pensiero borghese intellettualmente onesti negli Usa, in Germania,etc, non in Italia)

Inutile ricordare che i braccianti di Latina, più i braccianti di tutto il mondo sono l’effetto della globalizzazione e della divisone del lavoro già denunciata nel Manifesto del 1848.

E che lo sfruttamento bestiale sia all’origine del mondo così come è nella sua violenta e anacronistica visione della donna, dell’uomo, delle bambine e dei bambini come schiavi e merce da comprare sul mercato della forza lavoro.

Per qualcuno che non vive nell’opulento Occidente, oppure che nell’opulento Occidente vive come uno sfruttato dell’ 800, il capitalismo predatorio non porta libertà, manco di voto, tanto per essere chiari.

Per cui l’anticomunismo ( marxismo) di certa sinistra moderata, smemorata,superficiale per convenienza non è manco di conio socialdemocratico.

Le idee radicali del marximo libertario, dell’anarchismo e del socialismo non si possono annegare nel mare dell’opportunismo dell’anticomunismo democratico, nè in quello dell’anticomunismo fascista, oggi quasi al top.

https://amzn.to/3cBlPkm CLICCA QUI E LEGGI, ciaooooooo